Teaser Trailer per Robocop: Rogue City

by Zethras Gorgoth
0 comment 296 views

Chi è cresciuto a cavallo degli anni 80 e 90 sicuramente ha alcuni capisaldi che può identificare come elementi fondanti di quello che, da adulto, è stato il suo bagaglio culturale. E per chi era già sufficientemente grande nel 1987, c’è un’icona che per diversi anni è stata un vero e proprio oggetto di culto, qualcosa che creava non soltanto intrattenimento, ma che offriva anche una chiave di lettura alternativa, la quale vedeva come punto cardine del proprio essere un semplice concetto: in un mondo oscuro, pieno di malvagità e brutture, ci sarà sempre qualcosa o qualcuno che porti speranza ed in cui confidare.

Era questo il messaggio che, volendo approfondire, trattava il primo film di RoboCop. In una Detroit distopica, dove la criminalità regna sovrana e la tecnologia ha fatto passi da gigante, un poliziotto di nome Alex Murphy svolge il proprio lavoro con onestà e coraggio, doti che tuttavia non gli sono in alcun modo utili per scappare alla morte per mano di una banda criminale. Ma è proprio in quel momento che nasce uno dei messaggi che vuole dare il film, perchè dalla morte di Murphy viene generato ciò che sarà poi conosciuto come RoboCop, un poliziotto robotico forte e implacabile, baluardo della giustizia e della legge in un mondo che sembra averle completamente dimenticate.

No amici del Vault, non siamo impazziti. Ci ricordiamo ancora che questo sito non parla di cinema, ma di videogiochi, ma siamo anche consapevoli di star parlando di un brand che, ignorando volutamente un più che dimenticabile reboot uscito nel 2014, è pressoché morto nel 1993, anno di uscita di RoboCop 3, ultimo film della trilogia originale. Morto, certo, ma non dimenticato. A quanto pare infatti c’è qualcuno che ha pensato di riportare in vita questa icona degli anni 80. Stiamo parlando di Teyon, software house che nel 2014 ha dato vita al criticatissimo e dimenticabilissimo Rambo: The Videogame e, nel 2019, a Terminator: Resistance. Nel corso dell’ultimo Nacon Connect, la software house ha rilasciato un teaser trailer del progetto a cui sta lavorando: Robocop: Rogue City.

Il trailer è estremamente corto, 48 secondi appena, e non fornisce molte informazioni riguardo al titolo in lavorazione, il che ci rende anche impossibile fare una vera e propria analisi a riguardo. Possiamo solo fare alcune supposizioni, che nondimeno possono essere supportate da prove certe. Innanzitutto partiamo da ciò che sappiamo con certezza: il gioco è pianificato per l’uscita nel corso del 2023, e sarà disponibile sia per console che per pc. E purtroppo, amici del Vault, questo è tutto ciò che possiamo dirvi per certo. Il resto sono pure e semplici speculazioni.

Visti gli ultimi due titoli sviluppati dalla software house su licenza, possiamo supporre che anche questo Robocop: Rogue City avrà una visuale in prima persona, cosa che molto verosimilmente porterà ad una contestualizzazione dell’HUD a schermo. Per chi conosce il brand infatti non sarà difficile ricordare come di tanto in tanto lo schermo passasse alla prospettiva di Robocop, permettendo quindi di vedere il suo programma in funzione. Cosa che, come detto, potrebbe essere molto verosimilmente contestualizzata nell’ambito di una visuale in prima persona.

Quanto al livello grafico con cui avremo a che fare, così come per le modalità di gameplay. non ci è dato sapere nulla, ed il trailer stesso non mostra alcun dettaglio. Tutto ciò che si vede nel trailer è una panoramica a volo d’aquila sulla città di Detroit, che termina in un’inquadratura della coscia di Robocop, ritratto nel gesto di rimettere la pistola nella fondina. In mancanza di disclaimer a schermo o di informazioni, possiamo e dobbiamo supporre che il tutto sia stato realizzato con una grafica pre renderizzata, senza quindi nessuna attinenza con quello che sarà il livello finale dell’opera. Insomma, non ci rimane che aspettare e vedere cosa saranno in grado di tirare fuori i ragazzi di Teyon.

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti