La remaster di Quake è realtà

by Zethras Gorgoth
0 comment 218 views

Per quanto il genere sparatutto in prima persona possa non piacere ad alcune persone, e chi scrive ne è un esempio lampante, bisogna riconoscere una cosa come realtà assoluta: è proprio questo genere che ha dato il maggior contributo alla diffusione capillare del gaming su pc. Titoli come Wolfenstein 3D, DOOM e Quake possono essere considerati senza timore di smentita capisaldi dello sparatutto, nonché fra i titoli più famosi dello stesso. Per quanto la tecnologia ed il suo avanzamento abbiano fatto progressi enormi, ancora oggi ci sono appassionati che ricordano con particolare affetto questi titoli, incensandoli come vere e proprie pietre miliari, irrinunciabili per qualsiasi amante degli sparatutto in prima persona. Ed è notizia degli ultimi giorni come uno di essi abbia ricevuto una remaster, finalmente disponibile su pc e console. Il titolo dell’articolo toglie ogni dubbio ma ve lo diciamo lo stesso: stiamo parlando di Quake.

E purtroppo bisogna cominciare immediatamente con le brutte notizie, perché a quanto pare questa remaster di Quake non supporta la tecnologia Ray Tracing, a differenza di quanto era invece avvenuto per il seguito, Quake 2. In compenso, le feature che sono comprese in Quake 2021 sono piuttosto numerose, e comprendono il supporto per il wide screen, luce dinamica e depth of field, insieme naturalmente alla colonna sonora originale composta da Trent Reznor.

Sono inoltre disponibile le due espansioni originali, Scourge of Armagon e Dissolution of Eternity, e oltre a questo MachineGames pare abbia sviluppato due ulteriori espansioni per il gioco, che prendono il nome di Dimension of The Past e Dimension of The Machine. Quest’ultima notizia in particolare fa sorridere, e nell’accezione più positiva del termine. Negli ultimi anni siamo stati abituati a remastered che oltre a dare una lucidata al gioco base, aggiungendo magari qualche feature grafica, non hanno mai offerto niente di davvero corposo all’esperienza originale di gioco, presentando prodotti che per la maggior parte erano in tutto e per tutto uguali alle controparti del passato. Fa quindi piacere vedere come i ragazzi di MachineGames si siano sforzati di offrire qualche contenuto extra e nuovo ai giocatori, contenuti che peraltro sono offerti a titolo gratuito e già inclusi nel gioco, senza dover aggiungere nulla ai 9,99€ che già vengono chiesti all’acquirente per la versione Steam del titolo.

Come se tutto questo non fosse sufficiente, Quake 2021 offre anche un’opzione multiplayer che permette di giocare partite fino a quattro giocatori contemporaneamente, in multiplayer online oppure in locale split screen. E’ anche disponibile una modalità deathmatch, anche questa giocabile online, fino a 8 giocatori, o in locale, anche stavolta limitata a 4 giocatori in split screen.

Come non parlare, poi, di uno dei maggiori selling points del gaming su pc: le mod. Ebbene, Quake 2021 comprende un supporto completo a questa feature, dando ai giocatori la possibilità di scaricare e installare un gran numero di mod sia fan made che ufficiali, alcune delle quali comprendono missioni e modalità aggiuntive, come Quake64. Insomma, sembra proprio che questa remastered di Quake sia un lavoro coi fiocchi, uno che non soltanto prende il gioco originale, gli toglie di dosso un po’ di polvere e aggiunge alcune opzioni grafiche, ma che addirittura aggiunge nuovi contenuti e offre la possibilità di ulteriori espansioni sia grazie al lavoro degli appassionati che a quello della software house. Che ne pensate, siete pronti per la remaster di Quake? Fatecelo sapere nella sezione commenti, e nel frattempo sappiate che il gioco è acquistabile tramite lo store Microsoft oppure su Steam.

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti