Guerra al mining: Nvidia pensa ad un refresh per la RTX 2060?

by Francesco Viscardi
0 comment 183 views

Come tutti sappiamo, la crisi del mercato Gpu purtroppo è ancora ben presente nel mondo dei gamer e una buona fetta di queste schede (quelle poche che si riescono a reperire) vengono utilizzate dai Miners per accumulare cripto valute, che non smettono mai di acquistare valore e balzare alle stelle da un giorno all’ altro.
La situazione continua a non essere delle migliori e dovrebbe prolungarsi fino al 2023, secondo le teorie più ottimistiche.
Per questo motivo (e altri), Nvidia sta seriamente pensando a una soluzione per poter garantire un aumento di stock sul mercato delle schede video, o perlomeno questo è quello che si rumoreggia in questi giorni sul web. Ma come?


Commercializzando un refresh della famosa RTX 2060 ma con a disposizione ben 12 Gb di memoria, contro i 6 presenti nella versione originale e sfruttare così il nodo produttivo a 12nm (FFN si TSMC), attualmente sotto-utilizzato.
Questa scelta della casa di Santa Clara permetterebbe così un alternativa per i videogiocatori, sulla fascia medio-bassa, che sono sempre alla ricerca di una scheda da inserire nel proprio RIG ma impossibilitati a farlo a causa della penuria di prodotti a scaffale o a prezzi troppo alti.
Non nascondiamo che la soluzione risulterebbe davvero interessante, ma c’è da considerare anche l’altro lato della medaglia: il popolo agguerrito dei Miners potrebbe gettarsi comunque a capofitto su questa variante 2060 se il prezzo di mercato risultasse troppo basso, vanificando così gli sforzi di Nvidia per garantire un più facile accesso alle Gpu da parte degli utenti.
Per scongiurare questo pericolo, una soluzione possibile sarebbe quella di assegnare un prezzo di mercato della “New” RTX 2060 uguale o simile all’ AMD Radeon 6600XT, limitando così la vendita sul mercato mining e scalper, attestandosi così sui 450 USD e quindi 100 Dollari in più della versione 2060 originale presentata nel Gennaio 2019.


Appassionati del Vault, se i leak si rivelassero fondati, all’orizzonte si profilerebbe un alternativa più che valida per chi è ancora alla disperata ricerca di una scheda video per la propria postazione, ma allo stato attuale Nvidia non ha confermato ancora nulla e ci si mantiene sempre sulla linea delle supposizioni. Non appena trapeleranno ulteriori informazioni in merito vi terremo come sempre aggiornati, anche sulla nostra pagina Facebook.



Potrebbe interessarti anche

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti