AMD lancia RX 6600

by Patrick Grioni
0 comment 695 views

Dopo il debutto del primo prodotto retail dotato della GPU Navi 23, un full chip da 2048 sp che sul mercato è uscita come RX 6600 XT, oggi è il turno della sorella minore, sempre su base Navi 23, ma con caratteristiche più conservative.
Gli Strem Processors in questo caso fanno una somma di 1792 e il Game Clock viene tagliato di ben 300 Mhz a 2044 Mhz, mantenendo, come era prevedibile, lo stesso Bus a 128 bit, lo stesso quantitativo di Infinity Cache (32 Mb), la stessa Ram GDDR6 da 8 Gb (ma a 14 Gbps contro i 16 della XT).

Tutte queste caratteristiche definiscono RX 6600, la scheda AMD che andrà a insidiare la zona RTX 3060 Nvidia: il consumo di soli 132W e il MRSP di 329 dollari (per quel che vale) sono ottimi biglietti da visita.

GPURX 6600 XTRX 6600
ChipNavi 23 XTNavi 23 XL
Stream Processors20481732
Game Clock2359 Mhz2044 Mhz
Boost Clock2589 Mhz2491 Mhz
Infinity Cache32 Mb32 Mb
Memoria8 Gb GDDR6 16 Gbps8 Gb GDDR6 14 Gbps
Bus Memoria128 bit128 bit
TBP160W132W
Prezzo consigliato379 USD329 USD

A livello di performance vi sono i soliti riscontri, ottima in Assassin’s Creed Valhalla, Forza Horizon 4, paga qualcosa in Cyberpunk 2077 rispetto a RTX 3060, almeno secondo le slide di AMD, in tutti gli altri ambiti si assiste a un sostanziale pareggio, anche se la soluzione Nvidia consta di 4 Gb di ram video in più.

Rispetto alla generazione precedente, RX 5600 XT, invece, il vantaggio è di circa un 10%, anche se tale soluzione sarebbe da confrontare, idealmente, con RX 6600 XT: interessante anche la possibilità, con consumi tanto contenuti, di utilizzare alimentatori da appena 450W con un rapporto performance per watt assolutamente interessante, in grado di distanziare di diverse lunghezze le soluzioni della concorrenza (RTX 3060).

Confrontando riscontri di terze parti si conferma sostanzialmente quanto dichiarato da AMD, il nostrano Hardware Upgrade testando una Sapphire Pulse l’ha trovata a ridosso di RX 5700 e RTX 3060 in praticamente tutti gli ambiti presi in considerazione.

A livello di capacità di supportare il Ray Tracing, almeno nel test di Guru3d, in modalità Hybrid (quella attualmente utilizzata nei videogiochi) riesce a pareggiare una RTX 2070, mentre in full path le performance scendono a livello di una RTX 2060, per la verità un po’ sotto quest’ultima.
C’è da dire che tecniche di Path Tracing non sono indicative del mercato gaming attuale, sono più esercizi di stile, visto che si sposa la flessibilità del modello ibrido che offre uno scenario più ragionevole con un buon livello di resa.

Tirando le somme, una scheda senza infamia ne lodi eccessive, un modo semplice per recuperare i Chip Navi 23 difettosi e massimizzare la presenza sul mercato: non vi saranno versioni reference per questo modello e la produzione, viste le rese, sarà decisamente limitata.

Su quest’ultimo aspetto è curioso notare come AMD abbia invero un render di una presunta versione interna, il che ci lascia pensare che un progetto in tal senso potesse essere in effetti in valutazione, ma probabilmente si è preferito concentrare la produzione per fornire Gpu ai partner, magari valutando che al MRSP attuale tale commercializzazione non fosse abbastanza profittevole. (quindi a ogni Drop del giovedì mancheranno, come mancano RX 6600 XT).

A chi è indicata? Potrebbe essere, a prezzi umani, un’ottima soluzione per il FHD a 144 hz o il 2k sui 60-75 hz, anche se il bus a 128 bit un po’ stona, anche se essendo potenziata da RDNA2 ha tutto quel supporto a tecniche evolute come Mesh Shaders, VRS, Sampler Feedback e, non ultimo, Ray Tracing.

Quest’ultimo potrà essere utilizzato, senza esagerare, solo su titoli che supportano il calcolo delle ombre, o comunque che non spingono troppo sull’acceleratore dei calcoli delle interpolazioni Ray, visto che comunque 28 RA non è un quantitativo per pretendere riscontri assoluti.

Con questo è tutto, vi ricordiamo sempre di seguirci sui nostri canali Social, quali Facebook o Telegram.

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti