DDR5 vs. DDR4: le differenze su latenza e banda

by Francesco Viscardi
0 comment 621 views

Il debutto della nuova piattaforma Desktop Intel Alder Lake ,previsto per Novembre, porterà sul mercato consumer anche i primi kit di memorie DDR5, già in fase di produzione di massa presso le principali aziende di settore.
I moduli RAM DDR5 sono in circolazione da tempo, ma in questo periodo la maggior parte dei partner Intel sta effettuando le ultime pratiche di validazione (parliamo di RAM e schede madri) alimentando così il continuo avvistamento di nuovi modelli con relativi benchmark al seguito.
Le ultime novitá a riguardo invece, arrivano direttamente da un interessante leak postato sull account Twitter di Hassan Mujtaba e che sembrebbe svelare le principali differenze tra la precendente generazione di memorie DDR4 e i nuovissimi supporti DDR5 e in merito a latenza e larghezza di banda.

Come possiamo notare dalle immagini che vi proponiamo, si leggono chiaramente le seguenti informazioni:
DDR5-6000 = 69,2 ns DDR4-4800 = 64,6 ns.

I dati apparsi nel Tweet, in riferimento ai supporti DDR5…
….e quelli relativi alla precedente generazione DDR4

Subito gli appassionati si sono scatenati con numerose domande a riguardo, soprattutto chiedendo informazioni in merito ai componenti utilizzati per eseguire questo paragone che, peró, non lascerebbe spazio a dubbi se alla fine verrá confermato.
Clamorosamente sembrerebbe che sul filo della latenza i due supporti siano molto appaiati (DDR5: 69,2 ns. – DDR4: 64,6 ns.). Tutt’altro discorso invece se andiamo ad analizzare i valori della banda: DDR5 viene segnalata con un valore di 6000 mentre la precedente generazione DDR4 rimane indietro sui 4800.
Questo sembrerebbe un ottima spinta in avanti, sul filo delle prestazioni che accompagneranno l’uscita dei nuovi supporti di memoria e che probabilmente non mancheranno di stupirci, una volta fatta la apparizione sul mercato.
Appassionati del Vault, come vi invitiamo sempre a fare, é importante predere per il momento queste informazioni (sempre di un leak via Twitter si tratta) con le dovute precauzioni ma come sempre, se ci saranno nuove informazioni, conferme o smentite, sará nostra cura aggiornarvi nel piú breve tempo possibile.
Nel frattempo continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook e magari farci sapere il vostro parere, su questi nuovi supporti di memoria che presto vedremo a scaffale.

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti