Skull & Bones Preview

by Splintell
2 comments 303 views

Cominciamo subito con una data, 8 Novembre 2022, per dire che non poteva essere giorno migliore ed allo stesso tempo peggiore per il lancio ufficiale (si spera, data la moda di posticipare praticamente qualsiasi gioco oramai) di questa attesissima nuova IP di casa Ubisoft.
Finestra di lancio incredibilmente affollata tra le numerosissime proposte dell’autunno, in particolare il nuovo God of War atteso per il 9 Novembre (esattamente il giorno dopo), ma siamo sicuri che se quanto mostrato in video risulterà essere davvero il gioco tanto atteso, non avrà di certo problemi a farsi valere.

Skull & Bones è realtà e si mostra al pubblico in una serie di video gameplay particolarmente esplicativi e soprattutto realizzati con motore grafico in-game, tanto da riuscire ad apprezzare lo stato generale dell’opera.

Ubisoft all’ennesima potenza, perchè questo è il loro modo di creare videogiochi.
Open World semplicemente gargantueschi e texture ambientali da DocuSerie di National Geographic vanno a braccetto con le solite animazioni legnose e mimiche facciali da museo delle cere, ma abbiamo imparato ad amarli anche in questo, nel loro continuo perpetuare gli stessi tratti distintivi da oramai generazioni.

Sul gioco in se non abbiamo molto da dire, quello che vedete voi è esattamente quello che abbiamo visto noi e trattandosi di una nuova IP non ce assolutamente nulla su cui basarsi per provare a decifrare quanto mostrato in video… se non fosse per un piccolo particolare che forse vi siete fatti sfuggire.

Quanti di voi si ricordano di Assassin’s Creed Black Flag?
Per molti è stato l’inizio della fine della saga (e come dargli torto diremmo noi) ma, ad onor del vero, era incredibilmente divertente perchè alla base era (ed è tutt’ora) un ottimo gioco di pirati; prima ancora in Assassin’s Creed III le sezioni di gameplay a bordo della Eagle avevano riscosso un tale successo che sembrava curioso che il seguente capitolo giunto a storia chiusa sia stato proprio Black Flag, ma di fatto questo è esattamente quello che accadde, riuscirono a realizzare un gioco che per quanto centrasse poco o nulla con la trama principale di AC (peraltro ufficialmente conclusa con il III), riusciva da solo ad ergersi e brillare proprio per le sue qualità da gioco action basato sui pirati.
La speranza è sicuramente quella di rivedere la stessa dedizione e la stessa qualità viste per la prima volta nel 2013 in un gioco di 9 anni dopo, con tutti gli elementi che tanto abbiamo apprezzato in passato.

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti
Notificami
guest
2 Commenti
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Patrick Grioni
Amministratore
29 giorni fa

Tra gli AC Black Flag fu uno di quelli che più apprezzai, un nuovo titolo incentrato sulla parte piratesca accende subito il mio interesse 😀

Luca Vitale
Autore
3 giorni fa

Quello che so è che un bel gioco di pirati (che si prenda sul serio per lo meno) ci voleva proprio. Lo attendo senza troppo hype dal suo annuncio, speriamo in una bella sorpresa!