Intel: conferme per Tiger-Lake-R, il refresh della serie 11.

by Splintell
1 comment 264 views

Sembra che la nuova serie 11 di Intel avrà presto una nuova categoria di processori con una designazione numerica altrettanto complicata che sarà a tutti gli effetti un riadattamento allargato a 2 serie di prodotti, che andranno a riempire degli slot immediatamente successivi alle soluzioni CPU attualmente in commercio.

Core SKUCores / ThreadsBase ClockAll-Core Turbo ClockMax Turbo ClockTDPXe EUs
Intel Tiger Lake-R35
i7-11390H4C/8T3.4 GHz4.6 GHz5.0 GHz28-35W97
i5-11320H4C/8T3.2 GHz4.3 GHz4.5 GHz28-35WTBC
Intel Tiger Lake H35
i7-11375H4C/8T3.3 GHz4.3 GHz5.0 GHz28-35W96
i7-11370H4C/8T3.3 GHz4.3 GHz4.8 GHz28-35W96
i5-11300H4C/8T3.1 GHz4.0 GHz4.4 GHz28-35W80
Intel Tiger Lake R
i7-1195G74C/8T2.9 GHzTBC4.8 GHz12-28W96
i7-1155G74C/8T2.8 GHzTBC4.7 GHz12-28W96
Intel Tiger Lake-UP3
i7-1185G74C/8T3.0 GHz4.3 GHz4.8 GHz12-28W96
i7-1165G74C/8T2.8 GHz4.1 GHz4.7 GHz12-28W96

Tentando di sviscerare quanto mostrato in questa tabella, notiamo anzitutto come la stessa nuova serie si divida in 2: Tiger R vuole essere un’evoluzione della serie U a basso consumo (quella da 28 watt massimo di TDP), mentre Tiger R35 si presenta come lo step successivo di un’ennesima nuova serie introdotta proprio durante quest’annata, ossia la serie H35 (che immaginiamo sia una linea pensata per il gaming ma con 4 core e 8 thread).

Proviamo adesso a riorganizzare le idee: storicamente gli Intel su laptop si dividevano in U (a basso TDP, uso ufficio) ed H (massimo TDP, pensati per gaming o lavori pesanti), ed entrambe queste serie avevano le designazioni i3, i5 ed i7 (solo di recente abbiamo visto approdare sul mobile gli i9) che ne riassumevano brevemente le caratteristiche principale (numero di core e frequenze): più i numeri nel nome salivano, più la potenza del chip aumentava in linea teorica (assieme al prezzo ovviamente) e questo era anche un’ottimo metodo per il consumatore di avere un’idea sul prodotto che stava acquistando senza dover necessariamente avere accesso ai dati specifici del processore.

Adesso con questa ultimo paragrafo ancora in mente provate ad immaginare di avere davanti a voi 2 laptop con questi 2 specifici processori al loro interno: un i5 11260H ed un i5 11320H. Siete naturalmente portati a pensare che il 320H sia superiore al 260H, ma questo e vero solo se si guardano le frequenze. In realtà il 260H è un 6 core, 12 thread da 45w di TDP, mentre il 320H è un 4 core, 8 thread da 35w di TDP.

Potremmo portarvi tanti altri esempi simili (paragonate un i7 11390H con un i5 11400H, 2 processori numericamente vicini, quasi identici, ma in realtà completamente differenti con l’ i7 composto da 4 core a fronte dell’i5 che ne ha a disposizione 6 ), d’altronde basta spulciare bene la tabella sopra per rendersi conto che nulla è più come sembra con questa serie 11 e che questo refresh, per quanto sicuramente valido nell’aggiornare le performance di alcuni specifiche CPU, nella realtà dei fatti contribuisce in gran misura all’enorme confusione di nomi e prodotti differenti messi in campo da Intel in questa generazione corrente.

Possiamo, alla luce di questa ultima notizia, raccomandarvi di prestare ancora maggiore attenzione in fase di acquisto di un nuovo Laptop da oggi in poi, perché il rischio di ritrovarvi con qualche brutta sorpresa è appena aumentato significativamente.
Nel fare ciò, ricordiamo a tutti i lettori che lo staff di PcGamingVault è sempre a vostra disposizione su tutti i canali disponibili, anche per questo motivo.

Fonte: Anandtech

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti
Notificami
guest
1 Commento
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Patrick Grioni
Amministratore
1 anno fa

Gran confusione di sigle…