GDDR7: Cadence svela specifiche e caratteristiche delle VRAM di nuova generazione.

by Francesco Viscardi
0 comment 632 views

Sviluppatore di soluzioni per la progettazione hardware, Cadence ha finalmente rivelato agli appassionati nuovi dettagli e specifiche delle memorie GDDR7, che dovrebbero implementare le schede video di futura generazione, con una potenza di trasferimento dati maggiore, garantendo buoni incrementi prestazionali, sia nell’elaborazione grafica, sia in velocità, raggiungendo la soglia dei 36 Gbps.
L’azienda americana offre soluzioni per la verifica della nuova generazione di memorie, consentendo ai produttori di hardware, come la Coreana Samsung, di convalidare i propri prodotti secondo le specifiche determinate da JEDEC, fornendo inoltre nuovi dettagli tecnici sul nuovo standard.
Le nuove GDDR7 supporteranno la segnalazione PAM3, una tecnologia che utilizza l’ampiezza di un segnale elettrico per codificare i dati. Per chi non fosse a conoscenza del funzionamento di questa tecnologia, esistono tre livelli di segnali che possono essere convertiti: -1, 0 e +1. Con l’aumento della densità di informazioni, questa modalità di codifica può aumentare notevolmente la velocità dei dati rispetto ai codici NRZ.

Seguendo la stessa logica, lo standard adotterà una nuova modalità LFSR (Linear Feedback Shift Register) che utilizza flussi di bit pseudocasuali per generare dati ad assegnazione random. Questa tecnologia consente di identificare i livelli di tensione elettrica e le interruzioni appropriate per trasferire i dati ad alta velocità e sicurezza.
Oltre all’aumento della velocità di trasferimento dei dati, le GDDR7 dovrebbero avere anche funzioni per ottimizzare il consumo energetico della memoria. A tal fine, saranno disponibili quattro diverse modalità di clock di lettura (RCK) che potranno essere attivate automaticamente in base alle necessità, riducendo l’uso non necessario della risorsa.

Infine, le memorie GDDR7 debutteranno con un metodo di codifica che consentirà di eseguire due diversi comandi in righe e colonne in parallelo e simultaneamente. Non è stato però specificato se questa aggiunta aumenterà il consumo energetico dei chip.
Appassionati del Vault, le prime schede grafiche basate su memorie GDDR7 non debutteranno sicuramente quest’anno, tuttavia, la regolare cadenza produttiva di 2 anni per le architetture grafiche consumer potrebbe suggerire che tali soluzioni potrebbero apparire entro il 2024. Non ci resta che attendere ulteriori informazioni in merito e che sarà come sempre nostra cura fornirvi tempestivamente. Nel frattempo continuate a seguirci anche sulla nostra Pagina Facebook.

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti