AMD Zen 5: vengono stimati incrementi di performance fino al 30%

by Fabio Musso
0 comment 501 views

Al giorno d’oggi è abbastanza normale vedere persone di rilievo andare e venire dalle aziende di grosso rilievo e mettersi in proprio o spostarsi in altre aziende. Tra queste notiamo Jim Keller, che è stato il responsabile per le architetture CPU sia per AMD che per Intel, spostarsi in Tenstorrent e divenirne CEO.

Questa compagnia si occupa di sviluppo di processori su architettura RISC-V, ed ha appena iniziato ad occuparsi dello sviluppo di un’algoritmo AI che permetta di eseguire calcoli anche complessi con efficienze migliori. Oltre a lui, Tenstorrent, ha recentemente acquistato anche un’altro personaggio famoso nell’ambito delle architetture, Raja Koduri, che è entrato nella tavola dei direttori.

Nel mentre l’azienda ha appena finito di fare una presentazione in India, dove presentava quello che dovrebbe essere il futuro delle architetture di varie compagnie nei prossimi anni per quanto riguarda l’ambito server.

Nella slide possiamo vedere molti processori (soprattutto in ambito server) comparati in quello che sono la frequenza, il consumo (TDP) e le performance in calcolo integer. Da com’è possibile vedere, le CPU RISC-V si comportano bene, se confrontati al loro consumo, ma, se si osserva bene, è possibile vedere come venga inserita l’architettura Zen 5, che dovrebbe superare addirittura l’architettura precedente di un 30% e diminuisce pure nei consumi, riducendoli di 50 Watt circa.

AMD ha confermato che questa architettura dovrebbe arrivare nel mercato nel 2025, ma senza specificare se debutterà prima il prodotto consumer oppure il prodotto server. Quello che ci aspettiamo è un incremento nelle prestazioni e nei calcoli AI, con una dei consumi. Secondo i rumors l’architettura dovrebbe adottare una soluzione mista, come attualmente utilizzato per le GPU RX 7000, con nodi di diversi processi produttivi, si pensa a 4 nm e 3 nm. Dovrebbero arrivare 3 varianti del prodotto, classico, 3D V-cache e Zen 5c, ma non è chiaro quale fosse delle 3 varianti quella illustrata nelle slide di Keller.

Vedremo come si comporteranno questi processori appena toccheranno il mercato consumer e quali aumenti di prestazioni potranno offrire.

Amici del Vault è tutto, vi ricordiamo che per restare aggiornati potete seguirci sul nostro gruppo Facebook, qua sotto nei commenti o sul nostro gruppo Telegram.

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti