AMD Radeon RX 7600 XT, il possibile ponte tra RX 7600 e RX 7700 XT.

by Patrick Grioni
0 comment 836 views

Non è un segreto che AMD a livello di GPU abbia lasciato un vuoto evidente tra le soluzioni RX 7600 da 8 GB potenziate da un core Navi 33 monolitico in versione full e RX 7700 XT recentemente lanciate che offrono un Navi 32 leggermente rimaneggiato (nel bus a 192 Bit, nella Ram da 12 GB e nel numero di CU, 54).

Anche a livello di prezzi tra una soluzione e l’altra passano circa 250 euro a mercato, insomma la seconda viene a costare circa il doppio della prima o quasi: lapidarie, poi, sono state le parole di Scott Herkelman, che indicava che con il lancio di Navi 32 si chiudeva il capitolo, che ha ricevuto alterne fortune, di RDNA3.

Il colpo di scena, però, arriva con una recentissima registrazione all’Eurasian Economic Commission (EEC) da parte di Powercolor, dove scopriamo l’esistenza di una versione XT di RX 7600, sia a 10 che a 12 GB: essendo RX 7600 un chip full le soluzioni disponibili per fornire tale quantitativo di ram possono essere due, o un rimaneggiamento ulteriore di Navi 33 andando sotto i 128 bit di bus, o una versione, più probabile, tagliata di Navi 32 a 192 e 160 bit rispettivamente, con un calo di CU consistente, magari puntando a quelle 40 o, meno probabilmente, 48 che erano forse destinate a una prima versione o progetto di RX 7700 XT.

Se ci pensa non è proprio uno scenario improbabile: dove si andrebbe a collocare, però, una GPU del genere? La versione a 10 GB, fosse mossa da Navi 32, probabilmente staccherebbe RX 7600 di un 15-20%, posizionandosi a metà strada tra quest’ultima e RX 7700 XT, mentre una versione da 12 GB potrebbe spingersi a un 20-25% scalando meglio verso l’alto.

Se poi fossero proposte a un prezzo di 350 euro circa, potrebbero veramente diventare schede di grande appetibilità e potenzialmente il best buy per molti sistemi: c’è da dire che bisogna capire se un eventuale cut down di Navi 32 XL possa avere una grande disponibilità di chip, viste le ottime rese del nodo 5nm e 6nm TSMC, o se decideranno di limitare anche i chip buoni, chissà se mai si ripeterà il periodo delle 9500 pro su cui potevi sbloccare le unità di calcolo per farle lavorare come 9800 pro.

In ogni caso vi terremo aggiornati sull’evolversi della vicenda. Per intanto potete seguirci sui noscri social e gruppi di discussione i cui link potete trovarli qui sotto.

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti