AMD: presentate le prime demo di Work Graphs

by Fabio Musso
0 comment 240 views

Dopo la presentazione da parte di Microsoft, avvenuta settimana scorsa, della nuova API Work Graphs, dedicata ad un rendering più efficace ed ottimizzato, abbiamo potuto vedere al GDC (Game Developer Conference) le prime demo di questa nuova tecnologia.

AMD, in collaborazione con Cuburg University, ha mostrato all’evento una demo che ha mostrato subito la differenza, anche se siamo ancora ad uno stadio preliminare, della nuova tecnologia, in quanto Work Graph riesce ad elaborare l’ambiente di test ad una velocità maggiore del 39% confronto alle vecchie API che si appoggiano ancora al metodo ExecuteIndirect, rallentato nell’esecuzione del rendering in quanto deve inviare tutte le istruzioni di rendering prima alla CPU per poi essere reindirizzati successivamente alla GPU.

La nuova tecnologia quindi sarebbe più efficente del 64% secondo le prime stime e, secondo AMD, ci sarebbe buon margine di miglioramento poiché è ancora in fase di sperimentazione. Questa nuova API riesce a raggiungere questi numeri grazie all’indirizzamento intelligente del carico, che viene spedito direttamente alla GPU, liberando così carico alla CPU, evitando possibili bottleneck e permettendo così di fare meno cicli di istruzioni per eseguire lo stesso pezzo di codice, il che ci conduce a netti miglioramenti di performance a parità di hardware o, eventualmente, ad un minor consumo di energia a parità di prestazioni.

Dal video allegato sopra, disponibile su gpuopen.com, possiamo vedere la tecnologia in funzione con le seguenti caratteristiche, forniteci da AMD:

  • 6600 chiamate per frame;
  • 13 milioni di triangoli per frame;
  • 200000 elementi passati tra un work graph e l’altro;
  • 37 nodi e 9 nodi di disegno;
  • Meno di 200 MiB di memoria di sistema usate dal work graph;

La demo mostrata in video gira su un sistema full AMD composta da un Ryzen 7 5800X, 32 GB di RAM DDR4 ed una Radeon RX 7900XTX che, al momento della presentazione, presentava un driver estremamente sperimentale, riportante il codice Adrenalin Software 31.0.24014.1002.

Vedremo come si evolverà questa tecnologia abbastanza in fretta in quanto AMD e Microsoft pianificano di rilasciare al pubblico questa tecnologia entro la fine di quest’anno.

Se volete rimanere aggiornati sulle future novità riguardanti il mondo Pc sia esso Hardware o Gaming il Vault sarà sempre fecondo di articoli, se invece volte interagire anche con noi vi invitiamo a iscrivervi nel nostro gruppo Facebook.

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti