Ubi-soft annucia Assassin’s Creed Valhalla

Xe Intel, una foto della madre di tutte le GPU.
1 Maggio 2020
Pc Game Pass: giochi di aprile
2 Maggio 2020

Ubi-soft annucia Assassin’s Creed Valhalla

Puntualissimi dopo i leak di pochi giorni fa, ecco che nella giornata del 30 aprile viene annunciato ufficialmente al mondo il nuovo capitolo della celebre saga di Assassin’s Creed.

Nello specifico stiamo parlando di AC Valhalla, ultima fatica degli studios di Ubisoft Montreal di cui gia parecchi mesi fa avevamo rumors riguardanti la possibile ambientazione vichinga.
E proprio i Vichinghi saranno il popolo protagonista di questa nuova avventura ambientata tra la Norvegia e l’Inghilterra del IX secolo.
Dallo spettacolare teaser rilasciato abbiamo davvero poche informazioni riguardanti il gioco in sé, il gameplay e la struttura di progressione. Stando alle dichiarazioni degli sviluppatori, dovremmo aspettarci un impianto RPG simile a quello del capitolo precedente ma con alcune importanti differenze.

Anzitutto il sistema di progressione a livelli, che tanto aveva fatto discutere e che molti trovavano non in linea con l’essenza dell’assassino, dovrebbe essere sostituito con una progressione basata sul numero di abilità acquisite e sulla potenza dell’equipaggiamento disponibile (quindi possiamo azzardare che il crafting ricoprirà un ruolo centrale nell’avanzamento della trama, con il conseguente farming dei materiali).
Pe restare coerenti al periodo storico, le battaglie navali non dovrebbero essere presenti, mentre al posto battaglie campali (introdotte con Odyssey), spunterebbe la possibilità di partecipare a 2 differenti eventi a tempo: i Raid (missioni toccata e fuga) e gli Assalti (vere e proprie guerre in scala).

Altra novità del titolo (ma non in assoluto nella storia della serie) sarà la presenza di una componente gestionale che consiste nel dover (forse necessariamente) fondare un insediamento e reclutare gente nel proprio clan; questa parte potrebbe alla lunga ricordare l’esperimento condotto in AC Brotherhood, in cui veniva richiesto di restaurare Roma e reclutare assassini nella propria confraternita, ma da quanto detto dagli sviluppatori dovrebbe essere una parte essenziale del gioco e molto più sviluppata ed accurata.

Altra peculiarità unica del gioco è il rapporto con le divinità, che dovrebbe avere un focus incentrato unicamente sugli aspetti religiosi e sul culto degli dei, senza coinvolge direttamente gli ISU/Precursori s non nello stretto necessario.
Ovviamente nessuna anticipazione sull’infinita battaglia tra assassini e templari (avete notato la lama celata nell’immagine del protagonista, vero?) e su come creeranno nuovamente questa incredibile forzatura che, strano a dirsi in un Assassin’s Creed, risulta essere l’unico elemento davvero fuori luogo in tutta la narrazione (almeno così è stato in tutti i capitoli fino ad Origins, con Odyssey hanno timidamente provato a staccarsi da questa storia cambiando il nome dei templari in culto di Cosmos ed eliminando la confraternita degli assassini).

Non ci dimentichiamo che siamo i fronte ad un teaser interamente prerenderizzato, in cui sono presenti unicamente cutscene e nessuna reale sequenza di gioco, quindi quanto detto fin ora è frutto unicamente di dichiarazioni fatte dagli sviluppatori con l’unico intento di generare hype attorno al gioco.
Un video in cui saranno presenti scene con minutaggio reale di gioco è stato annunciato per i prossimi giorni, quindi rimandiamo ulteriori considerazioni a dopo la visione del tanto promesso gameplay da parte di Ubisoft.

Splintell
Splintell
Appassionato da sempre di videogiochi e tecnologia, riscopro da poco il piacere per la scrittura e la condivisione di idee e pensieri. Non ho la pretesa di essere un giornalista ma ho l'audacia per provare a trarre ispirazione dai migliori per poter portare un altra voce, quella del PC Gaming Vault, nel mondo del Gaming e dell'hardware.
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti