Primi benchmark di RX 6700 XT anche in Ray Tracing, decisamente promettente.

by Patrick Grioni
0 comment 163 views

A circa una settimana dal debutto sul mercato di RX 6700 XT emergono i primi bench della stessa a 2560×1440, la risoluzione di riferimento di questo prodotto, inclusi di scenari dove è contemplato l’uso degli effetti di Ray Tracing.

RX 6700 XT sarà la gpu mainstream di fascia medio-alta AMD, quella che probabilmente come prezzo prestazione avrà il rapporto migliore sostituendo le gloriose RX 5700 XT: dotata di 40 CU e 40 RA, conterà su 2560 stream processors, un bus a 192 bit per un quantitativo di ram di ben 12 Gb GDDR6 coadiuvata con 96 Mb di Infinity Cache.

I test che sono emersi quest’oggi sono stati pubblicati da Wccftech, e prendono in esame diversi titoli sia in rapporto alle antagoniste Nvidia RTX 3060 ti e RTX 3070, sia confrontandola con la vecchia generazione RDNA1 che andrà a spodestare.

Nella prima batteria di titoli il comportamento è molto convincente, posizionandosi a seconda dei casi a livello di RTX 3070 superandola negli ambiti a lei più favorevole e distaccandosi dove l’ottimizzazione premia più Nvidia, ma restando in ogni caso in quel ventaglio di confronto.

Abilitando il Ray Tracing sembra molto competitiva in Battlefield V, Fornite e in tutti i titoli sponsorizzati AMD (anche se in Godfall paga qualche frame),mentre cede il passo, ma era prevedibile, in tutti gli altri prodotti DXR in maniera abbastanza similare a quanto fanno le sorelle maggiori nei medesimi ambiti.

Rispetto invece a RX 5700 XT ottiene un aumento di frames quantificabile tra il 35 e il 40%, decisamente non male, considerando che hanno lo stesso numero di unità di calcolo e pagando dazio a livello di Bus Ram.

Il prezzo di vendita annunciato sarà di 479 dollari, e andrà a confrontarsi con i 399 dollari di RTX 3060 ti e i 499 dollari di RTX 3070, ovviamente sappiamo benissimo che questi indirizzi poi non verranno rispettati se non nella vendita diretta su AMD.com.

A livello di disponibilità, dopo alterne voci e promesse, vi lasciamo la dichiarazione di Igor’s LAB:

If you condense the information of various board partners and distributors to a trend, then there are, depending on the manufacturer and model, only a few pieces (for Germany) to a few thousand for the EU as a whole.

Quindi poche migliaia per tutta la zona EU, lo stesso numero verrà distribuito in Inghilterra, che ufficialmente non fa più parte della stessa, e un rifornimento delle quantità settimanali similare: confermato il lancio contemporaneo di reference e custom.

Tutti i test sono stati eseguiti con SAM attivo.

Restate sintonizzati col Vault per altre news sul debutto di tali soluzioni Gpu.

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti