Alan Wake 2 è una realtà. Forse.

by Zethras Gorgoth
1 comment 163 views

Fin da quando è uscito, nell’ormai lontano 2010, Alan Wake ha fatto molto parlare di sé. I ragazzi di Remedy sono infatti riusciti nell’intento di creare atmosfere convincenti e spaventose, grazie ad un gameplay basato sull’utilizzo della torcia per illuminare gli ambienti bui ed affrontare i nemici. Il gioco, ai tempi, ricevette molte recensioni entusiastiche e, di sicuro, ha avuto un grande impatto sul medium ma, soprattutto, ha ricevuto responsi entusiastici da parte del pubblico.

Non dovrebbe quindi sorprendere che proprio il pubblico abbia chiesto a gran voce un seguito nel corso degli anni. E pare in effetti che le richieste dei fan siano state esaudite, almeno stando alle parole di Jeff Grubb. Durante il suo ultimo stream, l’autore ha infatti dichiarato che Alan Wake 2 sarà il primo gioco che Remedy e Epic Games rilasceranno, sebbene non sia stata fornita alcuna possibile finestra di lancio.

Prima di stappare lo champagna, tuttavia, vi invitiamo a considerare che per quanto Jeff Grubb sia una fonte affidabile per quanto riguarda leak di questo tipo, non è una fonte ufficiale e pertanto la notizia potrebbe anche essere falsa. Come se non bastasse, l’annuncio è avvenuto pochi giorni fa, e potrebbe quindi semplicemente trattarsi di un pesce d’aprile anticipato. Il nostro consiglio in questo caso è di tenere a freno l’entusiasmo, almeno fino a quando non ci saranno annunci ufficiali da parte di Remedy.

L’unica cosa certa, ad oggi, è che Alan Wake 2 aveva avuto invero un inizio di sviluppo, ma che successivamente era stato abbandonato. Pare inoltre che, inizialmente, Quantum Break fosse stato ideato per essere proprio Alan Wake 2, in una maniera molto simile a come il progetto iniziale di Resident Evil 4 è successivamente divenuto Devil May Cry.

Insomma, possiamo solo sperare che questo rumor si riveli corretto. A tenere le speranze un po’ più in alto c’è il fatto che Control, altra IP di Remedy, ha avuto un DLC ambientato nello stesso universo narrativo di Alan Wake, il che fa sperare in positivo dal momento che significa che l’IP non è stata dimenticata dai propri creatori. Non rimane, insomma, che aspettare e sperare che non si riveli tutto un colossale pesce d’aprile.

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti
Notificami
guest
1 Commento
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Patrick Grioni
Amministratore
1 anno fa

Speriamo nel grande ritorno, e che magicamente contempli anche Steam…