Prime immagini di Intel HPG, indiscrezioni la vorrebbero tra RTX 3070 e RTX 3080 a livello di performance.

by Patrick Grioni
0 comment 253 views

Il canale Youtube Moore’s Law is Dead in un interessantissimo intervento, anticipa per la prima volta nel dettaglio quelle che potrebbero essere le caratteristiche di Intel Xe HPG, la scheda grafica dedicata che segna il ritorno, dopo il fallimento di Larrabe, della casa di Santa Clara nel mercato gaming retail, e non solo.

Di Xe-HPG nella sua versione top di gamma abbiamo già anticipato le caratteristiche, dotata di 512 EU per 4096 unità di calcolo, sarà supportata da 16 Gb di GDDR6 e un bus da 256 bit.

Versione GPUNumero EULarghezza bandaUnità di calcoloRamPotenziali concorrenti
HPG-512512256 bit409616 Gb GDDR6RTX 3070/RTX 3080
HPG-384384192 bit307212 Gb GDDR6?
HPG-256384128 bit20488 Gb GDDR6?
HPG-192384128 bit15364 Gb GDDR6?
HPG-12812864 bit10244 Gb GDDR6?
HPG-9612864 bit7684 Gb GDDR6?

L’indiscrezione aggiunge che la frequenza di clock (inizialmente impostata a 1.5 Ghz) tocca ora i 2.2 Ghz, che il nodo utilizzato sarà il 6nm TSMC (con possibilità di ritorno a N7P strutturalmente compatibile) e che il TDP, inizialmente stimato a 225-250 W è salito a 275W (come i 2 connettori da 8 e 6 pins suggeriscono).
A livello di performance dovrebbe pareggiare una RTX 3070 ti, quindi restare tra RTX 3070 e RTX 3080, non vi è alcuna possibilità, al momento, che possa competere con RTX 3080 sul fronte dei freddi numeri.

A livello di design stanno testando 2-3 prototipi, le immagini del ES che sono state inserite nell’articolo rappresentano, ovviamente, una soluzione provvisoria atta la puro testing, si vocifera che la versione finale possa essere di colore bianco.
A quanto pare in questo momento, nonostante un software di gestione impressionante, sembra vi siano grossi problemi di stabilità e maturità drivers (era da aspettarselo), ma Intel ha deciso di rendere la scheda, a livello di supporto, alla pari con la concorrenza, compresi calcoli Ray Tracing e una versione proprietaria di tecniche di DLSS chiamata XeSS.

Le capacità di encoding e in ambito prosumer sembrerebbero molto molto consistenti, ma le schede dedicate al mondo professionale si vedranno solo nel 2022, mentre HPG, l’accezione gaming, non prima di 6 mesi, quindi nel Q4 2021, con l’architettura successiva, “Elasti”, prevista per il 2023.

A livello di prezzi si parla di una certa aggressività, con le versioni da 384 EU sui 200-300$ e probabilmente la top di gamma in fascia 400$: la prima che vedremo sul mercata sarà proprio quest’ultima, seguita dalla versione da 128 EU, 256 EU e 386 EU in linea cronologica.

Che dire, fosse tutto confermato, Intel sta apparecchiando un debutto che seppur non possa vantare le migliori performance a livello assoluto, ha sicuramente il suo spazio espressivo.


Potrebbe interessarti anche

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti