Intel Arc A580: sfida lanciata a RTX 3050 e Radeon RX 7600.

by Francesco Viscardi
1 comment 372 views

L’arena delle schede grafiche è in continuo fermento. E in questo scenario dinamico, Intel getta il guanto di sfida presentando la sua nuova proposta: l’Arc A580. Questa GPU si posiziona nel segmento di fascia media, puntando a un ottimo rapporto qualità-prezzo e una solida performance, soprattutto per il gaming in Full HD (1080p). La mossa di Intel si delinea chiaramente come una strategia per competere con mostri sacri come la NVIDIA GeForce RTX 3050 e la AMD Radeon RX 7600.
Uno degli aspetti chiave dell’Arc A580 è la sua potenza: con una GPU Xe a 24 core, offre 384 motori vettoriali e 24 unità di elaborazione dedicate al ray-tracing. La frequenza del clock standard è fissata a 1,7 GHz e un TBP contenuto di 185 W. Ma, come ogni prodotto che si rispetti, i partner di Intel stanno già pensando di lanciare versioni potenziate, con frequenze che potrebbero raggiungere i 2,0 GHz.

Tuttavia, nel panorama del processo produttivo utilizzato, l’Arc A580 utilizza il chip N6 di TSMC, corrispondente a 6 nanometri. Questo posizionamento pone Intel leggermente in ritardo rispetto ad alcuni concorrenti, come AMD, che già adottano la tecnologia N5. NVIDIA, dal canto suo, punta sul 4N, derivato personalizzato dal TSMC N5.
Passando alle specifiche più tecniche, questa scheda grafica si avvale di ben 8 GB di VRAM GDDR6, che lavorano a 16 Gbps attraverso un’interfaccia bus a 256 bit. La combinazione di questi elementi consente di raggiungere una larghezza di banda di 512 GB/s.


L’aspetto performance non è stato trascurato. Intel, con orgoglio, evidenzia la capacità della GPU di garantire fino a 73 FPS in giochi come Remnant II, grazie alla tecnologia XeSS, l’alternativa di Intel al DLSS di NVIDIA. Questo significa che, in determinate circostanze, la scheda può raddoppiare la fluidità del frame rate al secondo in risoluzione Full HD.
Non solo gaming, ma anche creazione di contenuti. L’Arc A580 integra motori di codec multiformato (MFX) per ridurre i tempi di esportazione dei video del 35% e offre supporto nativo per la codifica video AV1.

Tuttavia, bisogna ancora attendere per avere un quadro completo. Benché Intel abbia presentato numerose informazioni, mancano ancora i benchmark comparativi con i concorrenti. Questo significa che per ora, l’Arc A580 e la GeForce RTX 3050 possono essere comparate soltanto sulla carta.

Appassionati del Vault, concludiamo questo articolo con una nota economica: l’Intel Arc A580 è già sugli scaffali nei mercati USA, europei e asiatici. Il prezzo? 179 dollari. Una cifra decisamente allettante, specialmente se paragonata a quella della GeForce RTX 3050. La sfida, dunque, è aperta.
In attesa di ulteriori informazioni in merito, continuate come sempre a seguirci anche sulla nostra Pagina Facebook.

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti
Notificami
guest
1 Commento
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Patrick Grioni
Amministratore
8 mesi fa

RX 7600 mi sembra un po’ fuori target per questa Intel, vedremo che lavoro faranno anche lato driver.