CES 2024, tra SSD con Aio integrato e Gen 5 Samsung che in realtà non arrivano a Gen 4.

by Patrick Grioni
0 comment 455 views

Il ricorso a sistemi di raffreddamento AIO, acronimo di All in One, è diventato una costante di molte Build che volevano, e vogliono tutt’ora, sperimentare i brividi di un sistema tubi-pompa-liquido senza avere la possibilità o il tempo di studiare un custom loop con tutti i crismi.

Per la verità dalla loro, oltre alla semplicità e il gusto estetico, che può piacere o meno, hanno aspetti economici da non trascurare e una integrazione nei case che ormai si è fatta decisamente endemica: MSI decide di estendere questo concetto agli SSD, proponendo al Ces 2024 una soluzione altamente performante (14000 MB/s in lettura e 12000 MB/s in scrittura sequenziali) dal nome MSI Spatium M580 PCIe 5.0 NVMe M.2 2TB Frozr Liquid, il tutto per dire come sia estremamente cazzuto.

Andando ad analizzare le immagini di Future troviamo un piccolo radiatore in testa con due tubi laterali e una ventola blower type tra il plate che poggia sull’SSD e il radiatore stesso, qualche dubbio su problemi bubbling ci restano, ma sicuramente è un tentativo estremo, curioso, di portare questi sistemi anche in ambiti inediti.
Ovviamente il tutto necessita di alimentazione esterna poi, non avendo lo slot M2 abbastanza Watt per SSD e sistema di raffreddamento.

Ancora più curiosa la vicenda che riguarda i futuri SSD Samsung EVO 990 che teoricamente saranno Pci-e 5, ma che di fatto non si discostano, anzi non raggiungo nemmeno i limiti di Gen 4, visti con 990 pro, in sostanza una pura attività di marketing abbastanza subdola.

Le spec di 990 Evo di fatto parlano di 5000 MB/s in lettura sequenziale e 4200 MB/s in scrittura, il tutto dovuto al fatto che di linee Pci-e 5 ne utilizza solamente 2, il che porta a una banda potenziale massima identica a Pci-e 4 con 4 linee, ma si può effettivamente fregiare del titolo di disco Gen 5.

Un discutibile modo per sfruttare una nuova tecnologia, andando sostanzialmente peggio della vecchia per non fare concorrenza alla serie PRO. Ma come abbiamo visto questo è un po’ l’archetipo dell’informatica moderna, tecnologie nuove simili alle vecchie ma con una classe numerica superiore, qualcuno ha detto RX 7800 XT e 6800 XT?.
Dal Vault è tutto, alla prossima.

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti