SSD e RAM: ci si aspetta un ribasso dei prezzi per fine 2020.

by Patrick Grioni
2 comments 321 views

Secondo Storage Newsletter per questo fine 2020 ci si deve aspettare un ribasso consistente del costo di SSD (15% di calo) e RAM (10% di calo), che proseguirà nel Q1 2021 con un ulteriore livellamento del 10% e 5% rispettivamente, confermando l’attuale stato di sovra produzione rispetto alla domanda.

Il mercato server, infatti, non ha aiutato con volumi di ordinativi consistenti, quindi potremmo essere all’alba di un’offerta particolarmente vantaggiosa per noi gamers, proprio nel momento in cui i titoli si fanno più avari di spazio (impossibile non citare COD) e nei requisiti di sistema gli SSD fanno sempre più spesso capolino.

Inoltre siamo in fase di transazione verso l’interfaccio Pci-e 4.0 in grado di toccare nuove vette di velocità, senza contare che gli Engine (Unreal Engine 5) stanno implementando Direct Storage proprio per ribaltare alcune dinamiche di sviluppo, a cui anche il mondo console guarda con particolare interesse.

Samsung ha recentemente lanciato la serie 980 in gradi di arrivare a 7000 Mb/s in lettura e 5000 Mb/s in scrittura, ma anche Western Digital con SN850 promette lo stesso livello, oltre che un dissipatore con tanto di Led integrati, insomma un mercato che potrebbe essere accomodante come prezzi e offerta.

Ma anche a livello di Ram, con le ultime serie AM4 e LGA1200 che supporteranno DDR4, si potrà assistere a nuove punte minime, già in parte apprezzate durante il Prime Day di Amazon.

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti
Notificami
guest
2 Commenti
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
william filipponi
william filipponi
1 anno fa

indubbiamente una notizi molto molto positiva…soprattutto in ambito ssd dove i costi ancora sono molto alti in relazione alle dimensione dei file che girano ultimamente