Dragon’s Dogma 2 verrà realizzato sul RE Engine?

by Zethras Gorgoth
1 comment 398 views

Che Capcom abbia capito come gestire i propri lavori non dovrebbe essere una novità per nessuno ormai. Volendo tralasciare l’indubbia qualità dei suoi titoli recenti, è dal 2017 che la casa di Osaka ha iniziato, senza più fermarsi, a stupire il proprio pubblico in positivo. Il RE Engine, motore proprietario della stessa Capcom, si è distinto fin dai propri esordi come un engine non solo estremamente leggero e performante, capace di un eccellente realismo, ma anche per un’ottima scalabilità, cosa che ha consentito anche ai possessori di configurazioni non propriamente d’eccellenza di godere di alcuni dei titoli migliori usciti in questi ultimi cinque anni.

E, a quanto pare, Capcom non è proprio intenzionata a fermarsi in tal senso. E’ notizia recente quella che vorrebbe l’ipotetico Dragon’s Dogma 2, del quale si rumoreggia lo sviluppo ormai avviato, utilizzerà proprio il RE Engine per il proprio comparto tecnico. A rivelarlo è l’insider Dusk Golem, resosi famosi negli ultimi anni per un numero cospicuo di leak sulla saga di Resident Evil, in particolar modo con alcune notizie e rivelazioni proprio riguardanti Resident Evil Village, giunte in tempi non sospetti. Secondo le sue parole, la notizia sarebbe sicura al 100%

Vi invitiamo comunque a considerare, amici del Vault, che non tutti i leak di Dusk Golem si sono rivelati veritieri. Il primo che vale la pena di sottolineare è quello riguardante Resident Evil Village, che millantava la presenza di una modalità che avrebbe reso randomici gli spawn dei nemici e il posizionamento degli oggetti. Col gioco ormai uscito da qualche settimana, appare evidente come questa notizia si sia rivelata non veritiera, quindi vi invitiamo a prenderla con la dovuta cautela.

C’è inoltre un dettaglio importante da tenere in considerazione. Dragon’s Dogma nasce come un gioco fantasy di stampo open world. Il RE Engine si è dimostrato un motore estremamente performante e ben ottimizzato, molto leggero anche su macchine poco performanti, ma bisogna far notare che tutti i giochi su cui è stato fatto girare prevedevano ambienti di dimensioni medio piccole, in linea di massima, con Resident Evil Village a rappresentare l’unica eccezione con aree un poco più aperte. Ed è proprio su questo che vorremmo invitarvi a riflettere: potrà, il RE Engine, mantenere la propria nomea di leggerezza e ottimizzazione anche in un setting più aperto, dove sarebbe necessario calcolare molti più elementi a schermo, anche con largo anticipo?

Questa è una domanda che per il momento non può trovare risposta, ma sulla quale vi promettiamo che PC Gaming Vault sarà pronto a darvi un responso, se e quando Dragon’s Dogma 2 si rivelerà davvero avere le proprie fondamenta nel RE Engine.

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti
Notificami
guest
1 Commento
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Patrick Grioni
Amministratore
1 anno fa

RE Engine tra i migliori prodotti in giro, ottima notizia.