Nuove CPU AMD: socket AM5 e AM4 per Ryzen 8000F e Ryzen 5000XT.

by Francesco Viscardi
0 comment 320 views

Sulla scia dell’innovazione in merito ai nuovi processori che verranno, finalmente l’azienda di Santa Clara AMD ha svelato, durante una ben non nota presentazione in terra Cinese, le nuove CPU Ryzen 8000F, nientemeno che gemelle delle APU Ryzen 8000 ma con con iGPU disabilitata.
Niente di nuovo e inaspettato al fronte, se non fosse per la novità all’orizzonte e che non ci si aspettava così presto: infatti la società ha svelato anche i nuovi processori Ryzen serie 5000XT estendendo di fatto anche la vita del celebre socket AM4.
Andando per ordine, cominciamo parlando delle Cpu Ryzen 8000F che, secondo le informazioni trapelate, la società di Sunnyvale ha confermato solo due modelli ma non rendendo di pubblico dominio le specifiche di Ryzen 7 8700F e Ryzen 5 8400F. Parlando del primo viene subito da ipotizzare che sia in possesso della stessa tecnologia di Ryzen 7 8700G, con ben 8 core e 16 thread.

Più macchinoso invece è il discorso su Ryzen 5 8400F che per nomenclatura si frappone tra il Ryzen 3 8300G e il Ryzen 5 8500G, i quali hanno configurazioni decisamente diverse tra loro. Tuttavia, la denominazione di Ryzen 5 lascia intendere che sia più vicino al chip di fascia superiore, ragione per cui probabilmente disporrà di 6 core, di cui 2 Zen 4 e 4 Zen 4c, e 12 thread.

AMD dal canto sua non rivela, per il momento, le cifre di mercato di queste APU con scheda grafica integrata, anche se probabilmente risulteranno più basse rispetto “alle parenti” tuttora operative. Sorge spontaneo però un dubbio sulla loro commercializzazione: sembra infatti che per il momento questi prodotti siano un esclusiva del mercato Cinese, anche se AMD nel passato ha spesso riproposto sugli scaffali Europei prodotti inizialmente destinati a quelli orientali.
Alcuni famosi esempi di questa scelta commerciale sono Ryzen 7 7500F e la GPU Radeon RX 7900 GRE.
La vera sorpresa del keynote di AMD, però, sono stati i nuovi processori Ryzen 5000XT. Si tratta di refresh dei modelli attualmente in commercio con un clock più alto rispetto agli originali. Non una novità per AMD: già tre anni fa abbiamo visto l’azienda californiana proporre le riedizioni di alcuni chip selezionati della serie Ryzen 3000 con le soluzioni Ryzen 9 3900XTRyzen 7 3800XT e Ryzen 5 3600XT.

La sopresa in merito però risulta essere più che lecita e lampante, visto che da ben un anno AMD ha immesso sul mercato una la nuova piattaforma, denominata AM5, e che tiene in grembo numerose novità rispetto ad AM4, che ha fatto il suo debutto nel lontano 2016: sembra proprio che casa AMD non intenda nemmeno lontanamente di “pensionare” il suo socket che ha ottenuto il maggior successo nella storia dell’azienda.
Su questo frangente, AMD ha confermato l’eslusiva per la commercializzazione Cinese, non rivelando però quali saranno i modelli disponibili. Non si esclude in nessun modo però che vengano scelti prodotti corrispondenti a quelli del 2020, così da coprire le tre principali fasce di mercato. In suddetto caso, le Cpu disponibili sarebbero Ryzen 9 5900XTRyzen 7 5800XT e Ryzen 5 5600XT.
Tirabndo le somme della questione, il team di Santa Clara conferma la stessa strategia anche per le proprie APU: i processori con GPU integrata della serie Ryzen 5000 riceveranno un costintente aggiornamento, con clock più alti e sotto il nome di Ryzen 5000GT.
Appassionati del Vault, in attesa di ulteriori informazioni sulle nuove Cpu firmate AMD e sulle sue future strategie di mercato, che sarà come sempre nostra cura fornirvi tempestivamente, vi invitiamo come sempre a seguirci anche sulla nostra Pagina Facebook.

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti