Neural Radiance Caching per Nvidia

by Patrick Grioni
0 comment 260 views

Durante il recente SIGGRAPH, evento dedicato a presentare le novità in ambito Computer Graphics, Nvidia ha mostrato due interessanti nuove tecnologie atte a valorizzare ancora meglio le peculiarità delle proprie GPU: si tratta della Neural Radiance Caching e Neural Reflectance Field Textures.

Queste due tecniche sono in grado, potenzialmente, di accelerare e migliorare quei processi che richiedono l’utilizzo della Global Illumination e di alcuni effetti applicati alle textures consentendo, con l’integrazione e l’utilizzo dei Tensor Cores, importanti vantaggi in termini di performance.

Combined with NVIDIA’s state-of-the-art direct lighting algorithm, ReSTIR, Neural Radiance Caching can improve rendering efficiency of global illumination by up to a factor of 100—two orders of magnitude.

Ci si aspetta quindi, a livello tecnico e anche di sviluppo, una maggiore facilità nell’introduzione delle tecniche di illuminazione diffusa e dinamiche su erba, tessuti, peluria e capelli, scongiurando tutti i casi in cui queste implementazioni rischiano di provocare artefatti ed errori, insomma un importante indirizzo da parte di Nvidia e un supporto forte per un maggiore sfruttamento delle proprie GPU sia sul pronte della qualità che della resa.

A single NeRF texture thus captures an entire space of reflectance fields rather than one specific structure. This increases the gamut of appearances that can be modeled and provides a solution for combating repetitive texturing artifacts.

Vi è anche un video di presentazione per visualizzare i risultati ottenibili grazie a queste tecniche, decisamente impressionanti.

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti