Noua Alaska review

by Raniero Stelitano
0 comment 4,1K views

Noua è un’azienda italiana che ormai da diverso tempo opera sul mercato nostrano con prodotti che si rivolgono a tutti coloro che desiderano un buon compromesso tra prezzo e performance, impreziositi da risvolti estetici che si adattano a un gusto un po’ barocco e appariscente che va per la maggiore ultimamente.

Non è quindi nel focus sullo sviluppo ingegneristico di soluzioni tecnologiche che trova le sue carte vincenti, ma offre, a prezzi competitivi, un’ampia gamma di soluzioni che si rivolgono a tutti coloro che desiderano, a un prezzo competitivo, un prodotto di fascia decentemente strutturata.

Il Noua Alaska che è oggetto di questa recensione, fornito gentilmente da Noua stessa, è proprio un paradigma di questa filosofia: si tratta di un dissipatore a torre cilindrica molto particolare, che custodisce al suo interno una piccola ventola da 60 mm che ha un range di funzionamento da 800 ai 3000 RPM, con un valore di spostamento d’aria di 51,5 CFM.
Non è specificata la tecnologia del motore, presumiamo sia una Ball Bearing classico vista la posizione orizzontale ma non ci stupiremo nemmeno di trovare uno uno Sleeve Bearing, leggermente più economico e più ottimizzato per posizionamenti verticali.

Ovviamente si tratta di un prodotto PWM, quindi con quattro pins di cui uno dedicato alla tachimetria, che potrà essere utilizzato in DC su attacchi a 3 pins: non manca nemmeno un connettore ARGB (quindi 4 pins con pin mancante) che potrà essere gestito dal software sulla mainboard, il tema default è come sempre il Rainbow.

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti