Teaser trailer per Wayward Realms

by Zethras Gorgoth
1 comment 291 views

Per gli appassionati di Elders Scrolls, gli ultimi anni sono stati un vero e proprio calvario, e questo è dipeso unicamente dal fatto che dopo l’uscita di Skyrim, quinto capitolo della fortunata saga Bethesda, non sembrano esserci più notizie riguardo al proseguimento della serie. Certo, è uscito un gioco mobile, Elders Scrolls: Blade, è stata fatta nel 2016 una versione rimasterizzata dello stesso Skyrim, e all’E3 di quest’anno è stato annunciato un nuovo rpg che sembra essere a tutti gli effetti Skyrim con ambientazione spaziale. E sebbene sia stato confermato lo sviluppo del sesto capitolo di Elders Scrolls, del gioco in sé non ci sono state vere e proprie notizie se non che, per l’appunto, è in lavorazione. E questo di sicuro non è bastato a placare i desideri degli appassionati, che vorrebbero un proseguimento della saga,

A colmare questo vuoto ci hanno pensato i ragazzi di OnceLost Games, E se il nome di questa software house non vi dice niente, è solo perchè è nata da appena due anni, nonostante accolga nel proprio organico diversi elementi illustri, molti dei quali hanno lavorato nel corso degli anni all’interno di Bethesda, potendo mettere mano nello sviluppo dei passati titoli della serie Elders Scrolls. Su tutti spiccano Julian LeFay e Vijay Lakshman, rispettivamente project leader di The Elder Scrolls Daggerfall e  lead designer e producer di The Elder Scrolls Arena, il che a ben vedere può e dovrebbe stuzzicare i palati di diversi fan della blasonatissima saga fantasy, forse LA saga gaming fantasy per eccellenza negli ultimi anni.

Alcuni giorni addietro, i ragazzi di OnceLost Games hanno rilasciato un teaser trailer della loro nuova fatica, che prende il nome di Wayward Realms. Si tratta di un rpg fantasy in stile open world, dove a sentire le parole degli sviluppatori le scelte del giocatore avranno un reale peso, ad un livello mai esplorato in precedenza. Il mondo di gioco sarà inoltre strutturato su più di cento isole conosciute come “L’Arcipelago” che, è stato detto, avranno una dimensione realistica, e avranno al loro interno diverse razze e fazioni in lotta per il potere individuale.

Kingdoms strive to maintain their dominance, upstarts seek to earn a place at the top, and dynasties set generational plots into motion. Should the player earn a position of prominence, they may change the course of history. However, they must first prove their worth battling rivals, mercenaries, monsters, spirits, and demons. On their quest for fame and fortune, players will venture through strange lands, delve into foreboding dungeons, and traverse kingdoms full of humans, elves, orks, dwarves and a few other unusual races.

Con queste parole ci viene presentato quello che dovrebbe essere il contesto del titolo, il quale promette di essere molto, molto più grande ed esteso di qualsiasi altro gdr dello stesso genere presente fino ad oggi sul mercato. Parole forti, soprattutto quando si pensa a giochi della portata degli stessi Elders Scrolls o perfino di titoli come The Witcher 3, Farcry, Fallout e molti altri.

Sebbene non sia ancora presente una data di uscita per Wayward Realms, gli sviluppatori hanno pensato bene di diffondere un elenco delle caratteristiche principali del gioco, caratteristiche che qualora dovessero venire rispettate avrebbero davvero tutte le carte in regola per partorire un titolo dall’indubbia qualità. E perché no, magari perfino in grado di competere con titoli del calibro di Skyrim, che pur con tutti i suoi difetti riesce ancora oggi, dopo oltre dieci anni, ad intrattenere centinaia di migliaia di persone in tutto il mondo.

  • Un mondo enorme: per davvero. Un mondo molto più grande di quelli visti negli rpg attualmente sul mercato, Città mastodontiche con centinaia e perfino migliaia di npc, foreste pericolose, oscure e profonde, montagne colossali, acquitrini e paludi, vasti oceani e molto, molto altro, il tutto portato in vita da una generazione procedurale.
  • Esperienza e storia in costante evoluzione: Un game master virtuale mantiene le cose interessanti, facendo sì che altri personaggi e le rispettive fazioni reagiscano e pianifichino le loro mosse in base alle tue azioni, il che significa che due giocatori non avranno mai la stessa esperienza. Gli eventi del mondo di gioco hanno effetti differenti nella vita di un aristocratico, di un ladro che si addentra nelle cospirazioni segrete, uno studioso che colleziona antichi artefatti, o qualsiasi altro ruolo tu voglia costruire per il tuo personaggio.
  • Vero roleplay: Non interpreterai un guerriero precostruito, o un mago, ma una classe che tu stesso creerai su misura, con abilità e skill personalizzare, con la possibilità di creare i tuoi incantesimi, pozioni e incantamenti. Vuoi provare un personaggio che sia davvero fuori dagli schemi? Abbiamo quello che fa per te!
  • Un mondo pieno di lore: L’abbiamo chiamato “Wayward Realms” per un motivo. All’apparenza potrebbe sembrare un classico quanto famigliare fantasy medievale, ma se avrai la pazienza di scavare più a fondo troverai molte cose da poter scoprire. Dalle molteplici lune nel cielo, alle biblioteche piene di libri, alle molteplici culture delle varie razze, c’è sempre qualcosa di nuovo da scoprire.

Sembra, insomma, che i presupposti ci siano tutti. Voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti, ma prima perché non date un’occhiata al teaser in calce all’articolo? E quando l’avrete fatto diteci: vi stuzzica l’idea di questo Wayward Realms? Credete abbia le possibilità per eccellere? Secondo chi scrive la risposta è un gigantesco “si”.

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti
Notificami
guest
1 Commento
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Patrick Grioni
Amministratore
1 anno fa

Titolo veramente interessante, molto incuriosito del progetto.