Steam Deck smantellata in un video

by Zethras Gorgoth
0 comment 252 views

Non serve essere particolarmente anziani per ricordarsi di quando le console portatili sono diventate una realtà consistente nel panorama gaming. Fin dalla fine degli anni 80, con il primo GameBoy, il concetto di avere i videogiochi a portata di mano in qualsiasi momento è diventato parte integrante del concetto stesso del videogiocare. Nel corso degli anni altre aziende oltre a Nintendo sono saltate sul treno della portabilità, e non possiamo non menzionare Sony e la sua PsP in tal senso, ma anche la stessa Nintendo con le sue versioni del DS, e successivamente con WiiU e Switch. E come sapete, Valve sta entrando anch’essa in questo mercato con la sua Steam Deck. Certo, sappiamo molto bene che Steam Deck non è propriamente una console, per la gioia di molti fra voi che hanno l’orticaria al solo pensiero di maneggiarne una, cionondimeno il concetto della portabilità rimane, e Steam Deck è abbastanza vicina al concetto di gaming pc che vale sicuramente la pena parlarne. E ne parliamo per un buon motivo, perchè recentemente su YouTube è spuntato un video in cui il nuovo prodotto di Valve viene letteralmente dissezionato, mostrando sia come sia possibile eseguire il processo sia dandoci una visuale completa e più dettagliata della componentistica di cui è fatta. Ma, come sempre, andiamo per gradi.

Innanzitutto è bene chiarire un concetto fondamentale: se è vero come è vero che il video che trovate in calce all’articolo mostra dettagliatamente il processo di smontaggio di Steam Deck, e nonostante Valve stessa abbia dichiarato che in futuro verranno rese disponibili per l’acquisto parti di ricambio con cui sostituire quelle eventualmente usurate, è anche stato consigliato da Valve stessa di non cercare di smontare la console (ci perdonerete se la chiamiamo così, è solo un termine come un altro, del resto).

Il video in questione, che pone un focus piuttosto preminente sugli stick analogici e sull’ssd installato nella console, mette in risalto alcuni dettagli che a loro volta portano a considerazioni che non sono assolutamente da sottovalutare. La prima e più importante è che un cambio di SSD, magari con uno più capiente, è probabilmente qualcosa di troppo rischioso da tentare, probabilmente perfino fuori discussione. Certamente, coloro che sono abituati a smanettare con i propri PC e sono in possesso di una buona manualità avranno avuto ad un certo punto il pensiero di acquistare la versione base di Steam Deck e quindi rimpiazzare l’SSD con uno più capiente, per ottimizzare la spesa. Il problema in questo pensiero è uno solo, ed è anche piuttosto consistente: com’è possibile notare nel video, infatti, l’alloggiamento dell’SSD è situato in prossimità dell’adattatore wireless per la connessione ad internet, il che renderebbe la sostituzione problematica, oltre che impossibile anche solo pensare ad un’eventuale aggiunta di un secondo supporto.

Steam Deck, come saprete, sarà disponibile per chi ha effettuato il preorder fra due mesi, ovvero a dicembre, e per coloro che non l’hanno preordinata sarà necessario aspettare fino al 2022 inoltrato per potersela accaparrare. Per quanto le sue caratteristiche tecniche siano inferiori a quelle di un pc di fascia medio/alta, si tratta comunque di qualcosa di molto interessante nell’ambito della portabilità. Tanto per iniziare abbiamo una APU AMD Van Gogh, basata sulla micro architettura Zen2 e RDNA2. Sono inoltre disponibili tre possibili versioni, ognuna con capacità di archiviazione diversa: 64gb, 256gb e 512gb. Similmente a quanto avviene per gli smartphone, inoltre, sarà possibile espandere la memoria di archiviazione tramite l’utilizzo di schedine MicroSD, metodo che peraltro è consigliato nel video in calce all’articolo. Steam Deck dispone inoltre di 16gb di memoria ram LPDDR5, e di uno schermo da 7 pollici con una risoluzione di 1280×800. Dispone, infine, di una batteria da 40whr. Quando al prezzo, le tre versioni disponibili della console sono vendute a 399$, 599$ e 649$, prezzo che dipende unicamente dalla capacità di memoria della console, sebbene acquistando le versioni più costose sarà possibile usufruire di alcuni bonus extra, assenti nella versione da 64gb.

E dunque cosa ne pensate, amici del Vault? Siete interessati a Steam Deck? Intendete acquistarla? E a prescindere da questo avete trovato il video interessante? Fatecelo sapere come sempre nella sezione commenti e discutiamone insieme!

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti