Sega e Relic Entertaiment annunciano Company Of Heroes 3: lo si può provare subito gratuitamente!

by Patrick Grioni
0 comment 370 views

Gli strategici RTS sono un genere con cui il mondo del Pc Gaming è cresciuto, fin dagli albori con in gustoso Dune, per poi passare ai vari rifiniti Command & Conquer o all’equilibrato Starcraft: tra di essi ha sempre assunto ruolo di primissimo piano la serie Company of Heroes.

Relic Entertainment™ e SEGA®  Europe Ltd., forti della loro collaborazione nei capitoli precedenti, annunciano Company of Heroes™ 3, titolo che approderà su Steam nel corso del 2022, senza però ancora una data precisa.
La buona notizia, però, per i più ansiosi è che il titolo sarà testabile immediatamente iscrivendosi al programma CoH-Developement (registrandosi in CompanyOfHeroes.com) così da partecipare alla pre-alpha (pagina dedicata Steam) e poter quindi scendere sul campo di battaglia immediatamente e al contempo aiutare nello sviluppo i ragazzi di Relic, almeno fino al 3 Agosto.

Siamo davvero entusiasti che i giocatori possano provare Company of Hereos 3 sin dalla fase di pre-alpha in modo da poter ricevere i loro preziosissimi feedback.
Da anni sviluppiamo il gioco insieme ad alcuni membri della nostra incredibile community, e sono sempre stati determinanti nel fornirci feedback attenti e coerenti in ogni fase dello sviluppo. Siamo pronti a espandere questo sistema in maniera significativa agli appassionati da tutto il mondo tramite il nostro programma CoH-Developement, reso possibile dalla fantastica piattaforma Games2Gether di Amplitude Studios™

Justin Dowdeswell, General Manager di Relic Entertainment

Nel nuovo Company Of Heroes 3, mosso dall’ Essence Engine 5 che promette meraviglie tecniche, affronteremo gli scenari mediterranei del secondo conflitto mondiale, che spaziano dalla nostra amata penisola occupata dall’asse, alle guerre nord africane tra Erwin Rommel (la volpe del deserto) e Bernard Law Montgomery, con una nuova mappa dinamica che estende la strategia del mero campo di confronto bellico, a quello organizzativo generale, per impostare, seguendo una fedeltà storiografica encomiabile, linee di rifornimento e scelte su larga scala che influenzeranno i nostri successi e la sorte del conflitto.

Le forze controllabili saranno di terra, di mare e aeree, con l’aggiunta della pausa tattica come paradigma della volontà di renderlo un RTS vero, puntando molto sull’aspetto strategico che tale elemento consente di affinare e ponderare in maniera più raffinata.

Come si può gustare dal trailer lo scenario è particolarmente ricco di significati e lascia intendere anche la partecipazione della resistenza italiana all’opera di riconquista, in particolare ci troviamo nella città di Gaeta, nel centro Italia, da notare come l’apporre la bandiera Nazista sopra quella Fascista indica chiaramente quali saranno le forze di opposizione: l’azione è veloce e repentina per poi passare allo scontro diretto più sfidante e vinto grazia all’uso dell’aviazione.
Nel finale poi uno scorcio Nord Africano con l’eco di Rommel che ci fa chiaramente capire quali potranno essere i temi trattati, sperando anche in scenari a noi particolarmente cari come la battaglia di El Alamein, combattuta proprio nel luglio del 1942.

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti