Fool’s Theory sta sviluppando un Dark RPG

by Zethras Gorgoth
0 comment 83 views

Nel panorama gaming odierno risulta assai difficile spiccare per originalità e qualità con un titolo del genere action rpg, soprattutto se si considera la mole immane di giochi su questa falsariga, di indubbia qualità, disponibili sul mercato. Dark Souls e i suoi seguiti, così come Bloodborne, sono i primi titoli che vengono in mente, soprattutto se si considera il sotto genere dark fantasy, ma a quanto pare il panorama sta per colorarsi con un esponente in più, sviluppato da Fool’s Theory e pubblicato a 11 Bit Studio: Project Vitriol.

In a city like this, there’s more that meets the eye

Con queste poche ed enigmatiche parole viene presentato il teaser trailer di Project Vitriol, e sebbene quanto viene mostrato non sia nemmeno lontanamente sufficiente per farsi un’idea del titolo in questione, ciò che traspare dalla visione è la sensazione che si tratterà di un RPG dalle forti tinte cupe, con qualche accenno di horror, con un protagonista che per design ricorda molto Edward Carnby del leggendario Alone in The Dark. A sentire le parole degli sviluppatori, in ogni caso, pare che queste impressioni siano decisamente corrette, in quanto Project Vitriol sarà un action RPG profondo, moralmente ambio e fortemente incentrato sulla narrativa

Il nostro gioco è un RPG profondo, moralmente ambiguo e fortemente guidato dalla narrativa. Ma lasciatemi svelare un po’ della sua reale essenza: Il gioco parla del lato esoterico della realtà, quella parte oscura molti di noi non vedono e della quale non sono consapevoli. Ma le tenebre sono li, nascoste dietro ogni angolo. Ci guardano da vicino, e che noi lo comprendiamo o meno, esigono il proprio tributo, assicurandosi di farci contrarre un debito che andrà ripagato. La storia di Vitriol inizia in un posto ed in un luogo dove la realtà, il folklore, l’energia ed il misticismo si incontrano in un miscuglio: Varsavia, ventesimo secolo, sotto il dominio dello Zar russo. Il reveal globale di Project Vitriol avverà quest’estate.

Jakub Rokosz – CEO di Fool’s Theory e Project Leader

Leggendo queste dichiarazioni è facile lasciare che la propria mente vaghi nel tentativo di vagliare tutte le possibili implicazioni, e se dobbiamo essere sinceri la prima cosa che ci è venuta in mente è una fortissima somiglianza con il setting narrativo proposto dalla saga letteraria dei Guardiani di Sergei Luk’Janenko, dove i protagonisti, appartenenti ad una specie denominata Altri, sono capaci in interagire con il cosiddetto Crepuscolo, un mondo magico, arcano, che crea una realtà alternativa sconosciuta alla maggior parte degli esseri umani, nella quale i cosiddetti Altri sono in grado di entrare e con la quale possono interagire liberamente, a seconda del proprio potere. Che sia forse qualcosa del genere ciò che ci verrà proposto da Project Vitriol?

Anche Marek Ziemak, facente parte di 11 Bit Studio, ha voluto spendere qualche parola sul progetto, che ad onor del vero si prospetta piuttosto ambizioso, nonchè il più grosso mai intrapreso da parte di 11 Bit Studio stessa, creatori fra le altre cose di capolavori come Frostpunk e al lavoro, oltre che sul seguito di Frostpunk, anche su titoli come The Alters, The Invincible e South of The Circle.

Cerchiamo di costruire costantemente la nostra visione fatta di intrattenimento significativo, e cosa questo implichi per la nostra compagnia e per i giochi su cui decidiamo di mettere la firma. Ma traguardi come le unità vendute provano che il successo artistico e commerciale possono andare a braccetto. E noi non abbiamo intenzione di fermarci a questo; il nostro team è costantemente alla ricerca di nuovi talenti in giro per il mondo.

Marek Ziemak – External Developement Director 11 Bit Studio

Ciò che traspare da queste dichiarazioni è la forte possibilità che Project Vitriol sia un prodotto quanto meno di buona qualità, abbastanza quando meno da spingere i ragazzi di 11 Bit Studio a volerci mettere la faccia e supportarlo. E si tratterà inverò del loro progetto esterno di maggior rilevanza, con un budget che ammonta a 3,7 milioni di euro. Sfortunatamente, come detto, non sono disponibili ulteriori indizi sul titolo, pertanto tutto ciò che possiamo fare è attendere il reveal ufficiale di Project Vitriol, che avverrà in un momento non meglio precisato dell’estate 2022. Siete pronti ad incontrare le tenebre?

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti