Gordian Quest Review

by Vincenzo Gentile
1 comment 374 views
Sviluppatore:Distributore:Versione testata:Costo:Data rilascio:
Mixed RealmsMixed RealmsSteam16,79 euro23/06/2022

Gordian Quest è un godibilissimo titolo indie con stile di gioco basato sulla strategia a turni e con evidente ispirazione tratta da D&D e sviluppato dai ragazzi della Software house singaporiana  Mixed Realms.


LA TERRA HA BISOGNO DI EROI


Come in ogni buona partita a D&D, Gordian Quest inizia con una maledizione che porta all’evocazione di mostri e creature di ogni sorta, le quali devastano le terre e che portano al sopraggiungere di una distopia, della quale gli unici che riescono a trarre vantaggio dalla situazione sono i banditi ed altre sorte di malviventi.
Con i mostri che progressivamente si avvicinano alle città sorge il bisogno di avere degli eroi che possano proteggere la terra, e noi una volta scelto uno dei personaggi selezionabili all’inizio della storia, dovremo creare un gruppo di eroi che dovrà combattere le presenze demoniache e mostruose che stanno infestando i vari regni del gioco, in un scontro vecchio stile del bene contro il male.


La storia è moderatamente lunga e possono essere necessarie circa 15 ore per il completamento della stessa


TANTA VARIETA’ BEN AMALGAMATA


La storia da come si è potuto capire ricade nei classici clichè da partita di D&D (non che questo sia un male) il che fa si che il fulcro del gioco sia il gameplay, che è estremamente vario e, soprattutto, nonostante la intrinseca complessità rappresentata dall’unione di vari stili insieme (cardgame, D&D, Strategico a Turni etc.) resta comunque estremamente semplice da apprendere e grazie alla varietà del gioco in sè che non traghetta mai verso la noia.

Sono presenti molteplici modalità di gioco, le quali si dividono in una Modalità Campagna, una Modalità Reame, una Modalità Avventura ed una Modalità Schermaglia.

La Modalità Schermaglia è specificatamente multiplayer nella quale potremmo sfidare un amico un una partita PvP con tre differenti personaggi utilizzabili alla volta.

La Modalità Avventura è una possibilità di fine gioco nella quale è consentito visitare varie aree della mappa o effettuare delle sfide.

Nella Modalità Reame potremo utilizzare una versione in continua evoluzione del gioco, con minacce e ricompense imprevedibili. Si possono completare i 5 regni presenti o affrontare una sfida infinita per vedere fino a che punto è possibile arrivare.

Nella Modalità Campagna potremmo seguire gli avvenimenti della storia attraverso 4 differenti atti e come detto precedentemente possiamo scegliere il nostro eroe tra un carnet di personaggi all’inizio della storia, ed ognuna delle possibili alternative va ad inquadrarsi in una delle classi personaggio di D&D, come lo Spadaccino, il Clerico o il Bardo.

È possibile scegliere tra 5 differenti difficoltà di gioco che vanno dall’Easy al Torment, il che ci permette di mantenere un certo controllo sulla difficoltà della nostra avventura.
Come già detto precedentemente il fulcro della storia è rappresentato dal gameplay il quale è rappresentato da numerosi scenari di battaglia in cui gli scontri sono su turni e nel quale il bilanciamento delle abilità dei personaggi della squadra sono fondamentali per poter soverchiare le orde di mostri, briganti, non morti e chi più ne ha più ne metta.
Una volta liberate le varie porzioni di mappa da creature di ogni sorta poi potremmo ritornare in città per poter ristorare e curare i nostri personaggi, nonchè potenziare le loro abilità ed armamenti.

In puro stile D&D, inoltre, ci saranno delle sequenze specifiche in cui sarà necessario affidarsi al lancio dei dadi, magari per scassinare una serratura o abbattere un nemico di soppiatto.
Il lancio dei dadi può essere influenzato dalle card accumulate e può portare effetti di vario genere nella partita, come ad esempio un fallito assassinio comporta fatica nel personaggio utilizzato, il quale non sarà in grado di utilizzare determinate tecniche in battaglia.

Il poter usare o meno determinate tecniche durante la battaglia è fondamentale per poter vincere gli scontri, i quali sono dettati dall’uso di card con abilità specifiche e lo scorretto uso delle stesse può precluderci la vittoria. Di fatto in diverse situazioni ci ritroveremo a dover affrontare ondate di nemici, ed usare una tecnica potente per eliminare in un colpo un avversario di poco conto ci lascerà imbarazzatamente in balia delle ondate successive.
C’è molto da apprendere sul come affrontare gli scontri, ma Gordian Quest fa un buon lavoro nel guidare i giocatori attraverso questi concetti durante l’Atto 1.


L’ARTE DELLE RAPPRESENTAZIONE TRAMITE IL DISEGNO


Sistema Prova
Processore: Ryzen 5 3600
Scheda Grafica: Nvidia GeForce RTX 2070
Ram: Crucial Ballistix 16 GB (2×8)
Archiviazione: Crucial P5 1 TB

C’è anche lo stile artistico di Gordian Quest che lo rende uno dei videogiochi disegnati a mano più affascinanti usciti negli ultimi anni, tant’è che ricorda molto da vicino lo stile grafico della serie animata Vox Machina di Critical Role.
Le animazioni, sebbene basilari, sono fluide ed efficaci, i disegni dei personaggi sono espressivi e ben fatti e i nemici non morti rimandano molto ad un classico del passato, Dragon’s Lair.
La colonna sonora è forse ripetitiva e un po’ troppo statica a volte e nonostante si adatti comunque bene al tema del gioco, rappresenta uno dei pochissimi difetti del gioco, e l’unico punto un pò più debole in quella che è la rappresentazione artistica di una piccola opera d’arte.


UN APPAGANTE D&D ACCESSIBILE A TUTTI


Gordian Quest è un piccolo capolavoro prodotto dai ragazzi di Mixed Realms, il quale unisce numerosi stili di gioco differenti a delle caratterizzazioni che rimandano a Doungeons & Dragons ed uno stile grafico che ricorda grandi titoli del passato come Dragon’s Liar o titoli più recenti come la serie TV Vox Machina
La storia è sufficientemente lunga anche se non brilla per i colpi di scena ed originalità, ma funziona da perfetto accompagnamento ad un gameplay complesso e facile da destreggiare, anche grazie all’introduzione data dal gioco stesso durante il primo atto.
Il gioco è pienamente promosso e ci sentiamo sinceramente di consigliarlo a tutti gli amanti dei giochi strategici a turni e di D&D.

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti
Notificami
guest
1 Commento
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Aradia_Pub
Aradia_Pub
4 giorni fa

titolo interessante, mi piace molto sopratutto graficamente