Broforce Forever Review

by Splintell
0 comment 729 views
Sviluppatore:Distributore:Versione testata:Costo:Data rilascio:
Free LivesDevolver DigitalSteam14,79 euro08/08/2023

Per quale motivo dovremmo recensire un gioco del 2015 facendolo passare per nuovo?
Anzitutto perché questa è una sorta di edizione deluxe, cumulativa di 8 anni di sviluppo, costante aggiornamento e che include tutto il contenuto disponibile per questo gioco, ma soprattutto perché non ne eravamo a conoscenza (oltre al fatto che nel 2015 non avreste potuto leggere nulla di questo gioco perché non esistevamo ancora).

Per questo motivo tratteremo il gioco come se fosse una nuova uscita ben sapendo che siamo di fronte ad un gioco fatto e finito, con anni alle spalle ed una certa fanbase che lo eleva a successore spirituale dell’amatissima serie di METAL SLUG (e chi non ricorda le ore passate sui cabinati a dilapidare quei 4 spicci di paghetta) con la quale riprende, oltre alla tipologia di gioco sparatutto a scorrimento,


COMMANDOS


Prendete Rambo, Arma Letale, Die Hard e qualsiasi alta cafonata americanissima anni ’70, ’80, fino ai giorni nostri: adesso da questi film (ma anche serie TV e fumetti) estraete tutto il patriottismo tossico ed ignorante ed avrete il set perfetto per far esplodere terroristi, mostri ed ogni sorta di nemico (reale o immaginario) che la fervida immaginazione degli sviluppatori vi metterà di fronte.
Il mondo è il vostro personalissimo parco giochi dove poter esportare democrazia con qualsiasi arma esplosiva e devastante che i vostri BRO avranno nel loro arsenale.


ESPLOSIVO


Sono principalmente 2 le peculiarità di Broforce che aggiungono un po’ di pepe al classico sparatutto a scorrimento che tanto andava di moda negli anni ’90.
La prima (e secondo noi più fondamentale) peculiarità risiede nella distruttibilità della mappa.
Andiamo a spiegare meglio: a differenza del già citato Metal Slug (o altri giochi a scorrimento come l’immortale Super Mario) il percorso si apre di fronte a voi con un terreno più o meno solido e alcune scelte posizionate a vari livelli di altezza, con la tendenza ad avere quelli posti più in alto particolarmente difficili da percorrere se non con timing precisi al frame nei salti da effettuare.

In Broforce invece, pur mantenendo in linea generale questa regola, vi è chiaro fin dalla primissima missione che il terreno sotto i vostri piedi, così come i muri ed il soffitto, sono quasi interamente disintegrabili dalle vostre armi, da tutte le armi in dotazione ai Bros, con danni più o meno elevati a seconda dell’arsenale. Questo di fatto apre a svolte praticamente infinite di gameplay durante le quali potete scegliere come attaccare una determinata area in base al Bros in vostro possesso in quel momento (o alla “BUILD” che realizzerete con i vostri amici in cooperativo). Esiste perfino la possibilità di eseguire una run pacifista (su alcune mappe è più facile che su altre) andando dritti al nemico che presiede il punto di arrivo (di solito un simpaticissimo diavolo in giacca e cravatta) ed uccidendo unicamente lui.
State solamente attenti a quanta mappa distruggerete perché c’è il rischio concreto di rimanere bloccati se la voragine che avete aperto di fronte a voi è troppo ampia per essere saltata o se con esplosioni a catena dei vari barili di benzina avete praticamente distrutto tutta la zona in cui vi trovate: in quel caso, un bel tuffo ad angelo verso l’oblio e si riparte dal checkpoint con un nuovo Bro.

Proprio di loro parliamo adesso perchè sono la novità più evidente: avete una vagonata di personaggi recuperabili dalle varie celle disseminate nei livelli (che fungono anche da vita extra) e, da come potete immaginare (o se siete a corto di fantasia guardate il video sopra, nella prima sezione), sono tutti personaggi iconici della cultura pop americana presi in prestito da film, fumetti, serie TV e cartoni animati: da RamBRO a BRObocop, da B.A. BROracus ad Indiana BROnes, passando per BRO in Black, BROminator, Mac BROver ecc..
Ognuno di loro ha un arma unica ed un abilità unica e vi permette di procedere nel livello in maniera completamente differente. Poichè alla morte il BRO viene cambiato, potreste afforntare lo stesso livello con decine di personaggi (e strategie) differenti: data la comunque buona quantità di missioni, la rigiocabilità è pressocchè illimitata, così come le strategie per terminare il livello e arrivare alla fine.


VISIONE


Sistema Prova: Lenovo Legion 5 Pro 16″ 2021
Processore: AMD Ryzen 5800H
Scheda Grafica: Nvidia RTX 3070 140 Watt TGP
Ram: 16 GB (8×2) Samsung 3200MHz CL 18
Archiviazione: SSD NVMe Crucial 1 TB up to 2000 MB/s read

Grafica stile retro 8 bit, tutto pixel, sangue ed esplosioni. Le prestazioni del PC non sono un vostro problema, se si accende, potete giocarci!
Adorabile da parte di navigazione della mappa, durante la quale sorvolerete il globo a bordo di un elicottero d’attacco (probabilmente la parte del gioco esteticamente più gradevole).
Colonna sonora che fa molto il verso alle varie sigle e colonne sonore dei sopracitati personaggi (stando sempre attenti a non infrangere alcun copyright: non ci spieghiamo come abbiamo potuto usare liberamente questi stessi personaggi così palesemente “ispirati a”) che vi accompagna bene durante il percorso.
Un lavoro ben svolto che è soprattutto frutto degli anni di supporto ricevuto; ricordiamo che questo non è un gioco nuovo la la versione definitiva di un titolo uscito nel 2015.


E QUINDI?


Cosa state aspettando?
Che ve lo regalino su Epic per caso? No, chiamate altri 3 amici, spendete questi 15 euro e pestate a sangue la noia serale.
Questo gioco non ha alcuna pecca evidente e se amate nostalgicamente il genere, non può non essere nella vostra collezione. Abbiamo di fronte un pacchetto che vi regala una decina di ore di sfida in solitaria nell’affrontare la campagna (ma anche quella devastabile in 4 giocatori) e tonnellate di divertimento nelle partite private ripetibili all’infinito grazie agli innumerevoli BROS a vostra disposizione.

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti